#Verifiche e valutazioni #Trasversali

Conoscenze, abilità e competenze

21/01/2019   Dott.ssa Giulia Guardavilla
La valutazione degli studenti si basa su elementi differenti come l’apprendimento di conoscenze e lo sviluppo di abilità e competenze.

Nella valutazione degli studenti è necessario considerare elementi differenti come l’apprendimento di conoscenze e lo sviluppo di abilità e competenze; spesso però la differenza tra questi ambiti non è chiara e di conseguenza risulta difficile elaborare verifiche che ne consentano la valutazione.

Il primo passo per riuscire a valutare in modo efficace questi diversi ambiti è conoscerne le caratteristiche e descrivere le differenze.

Le conoscenze sono le informazioni che vengono apprese tramite l’insegnamento e lo studio e costituiscono la parte più nozionistica dell’apprendimento. In passato l’obiettivo delle scuola era principalmente quello di trasmettere conoscenze in modo da permettere la costruzione di un bagaglio culturale personale. 

Le conoscenze si valutano chiedendo allo studente in forme diverse di riportare le informazioni studiate, per esempio un evento storico, una regola matematica o grammaticale, etc.

Le abilità rappresentano le capacità di applicare le conoscenze apprese per risolvere problemi e portare a termini compiti. Le abilità si valutano attraverso prove che richiedano di applicare la conoscenza studiata, per esempio con un problema di geometria nel quale è necessario utilizzare una formula, con l’elaborazione di un testo scritto in cui si utilizzino le regole grammaticali studiate, etc.

Le conoscenze e le abilità riguardano più strettamente la scuola in una concezione in cui gli alunni ricoprono principalmente il ruolo di studenti, più che quello di persone nel loro complesso.

Le competenze rappresentano la capacità di unire conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e metodologiche e utilizzarle nello studio e nello sviluppo personale. In questa ottica l’alunno viene considerato nella sua totalità di persona e si chiede alla scuola di formarlo in modo che non possieda solo conoscenze e abilità, ma anche competenze che lo seguiranno nella sua vita personale e professionale.

La raccomandazione dell’Unione Europea del 22 maggio 2018 individua 8 competenze di base:

  • competenza alfabetica funzionale;
  • competenza multilinguistica;
  • competenza matematica e competenza in scienze, tecnologia e ingegneria;
  • competenza digitale;
  • competenza personale, sociale e capacità di imparare a imparare;
  • competenza in materia di cittadinanza;
  • competenza imprenditoriale;
  • competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturali.

Lo sviluppo delle competenze di base dovrebbe aiutare lo sviluppo dell’individuo dal punto di vista della realizzazione personale, dell’integrazione e partecipazione sociale e l’inserimento nel mondo del lavoro.

La competenza alfabetica funzionale indica:

  • l’abilità di comunicare in forma orale e scritta;
  •  la capacità di adattare il proprio modo di comunicare alle diverse situazioni;
  • la capacità di raccogliere informazioni utilizzando fonti diverse e costruire un’argomentazione.

La competenza multilinguistica indica:

  • la conoscenza di grammatica e vocabolario di lingue differenti;
  • la capacità di comunicare in lingue differenti in forma orale e scritta utilizzando registri linguistici adatti alle situazioni.

La competenza matematica e competenza in scienze, tecnologia e ingegneria indica:

  • la capacità di il pensiero matematico per risolvere problemi della vita quotidiana;
  • la capacità di utilizzare modelli matematici come schemi, grafici, etc.;
  • la capacità di utilizzare le conoscenza scientifiche per spiegare i fenomeni del mondo circostante;
  • la capacità di applicare le conoscenze tecnologiche per risolvere problemi quotidiani.

La competenza digitale indica:

  • la capacità di utilizzare gli strumenti digitali;
  • la capacità di creare contenuti digitali;
  • la capacità di utilizzare la rete in modo sicuro.

La competenza personale, sociale e capacità di imparare a imparare indica:

  • la capacità di applicare strategie efficaci di apprendimento;
  • la capacità di lavorare in gruppo in maniera costruttiva;
  • la capacità di empatizzare;
  • la capacità di gestire il tempo e le informazioni.

La competenza in materia di cittadinanza indica:

  • la capacità di agire in modo responsabile come cittadini;
  • la capacità di comprendere i concetti legati alla società e le sue strutture.

La competenza imprenditoriale indica:

  • la capacità di risoluzione dei problemi;
  • la capacità di riconoscere come le idee si possono trasformare in azioni;
  • la capacità di pianificare un progetto e realizzarlo.

La competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturali indica:

  • la conoscenza di culture, modi di vivere e lingue differenti;
  • la capacità di comprendere come le diverse culture si influenzano reciprocamente.

21/01/2019   Autore: Dott.ssa Giulia Guardavilla

#Verifiche e valutazioni #Trasversali

© 2018-2019 Appears s.r.l. | P.IVA/C.F. 02315691200 | cookies | privacy / policy | credits